*** Il sito di ZA Ecologia è raggiungibile all'indirizzo: http://www.smaltimentorifiutivenezia.com/ ***

Andare in vacanza nel 2015: quali saranno i prezzi?

La brutta stagione non frena la voglia di vacanza, anzi. Proprio nelle buie e fredde sere d'inverno molti italiani consultano cataloghi, siti di strutture ricettive per trovare la soluzione più idonea per la prossima sospirata vacanza. Per questioni di varia natura, tra cui il budget a propria disposizione, le scelte sono principalmente rivolte al mare in Italia che, soprattutto per certe località, non ha proprio nulla da invidiare a quello più lontano dei Tropici.

A seconda dei propri desideri si potrà scegliere innanzi tutto tra litorali sabbiosi ed altri con ciottoli, scogli e rocce. Un altro elemento di selezione è in base alla morfologia della località, ovvero pensare se recarsi su un'isola (con i pro e i contro) o se si preferisce la terraferma. Infine la tipologia delle offerte proposte rende un luogo prescelto familiare ed ospitale come l'Emilia Romagna, o più esclusiva come la Sardegna, passando per la modaiola Puglia di un Salento che risulta essere da qualche tempo a questa parte, il top delle località di mare prescelte dagli italiani, senza tralasciare la splendida Toscana con un tipo di clientela un pochino snob come quella di Forte dei Marmi.

Mare Toscana (Italia)

Una volta stabilita la zona ed il luogo dve trascorrere le proprie vacanze, occorrerà pensare se alloggiare in un hotel classico oppure se prediligere una soluzione più informale come un campeggio oppure un residence e, quindi, scegliere tra le varie proposte che si troveranno in internet. Sfogliando tra le attuali offerte mare del 2015 si può trovare una settimana in alta stagione a Rodi Garganico in residence a 570 euro che diventano circa 700 in Maremma a Follonica e 500 a Capo Rizzuto in Calabria. Se si sceglie la formula di pensione completa in un albergo che vi coccoli in tutto e per tutto dovrete prevedere circa 500 euro per persona a Cesenatico e circa il doppio a Forte dei Marmi.

A febbraio, in concomitanza con la BIT (la Borsa italiana del turismo) tutti gli operatori del settore hanno distribuito ufficialmente i loro cataloghi con le proposte dove sarà possibile avere l’offerta globale delle prossime vacanze mare sia in Italia che all’estero.

Da quando il turismo è divenuto un fenomeno di massa ed è passato da bisogno secondario a bisogno primario, le vacanze degli italiani hanno subito molte variazioni. Negli anni sessanta era d’uso trasferire la famiglia al mare non appena i bambini avessero terminato gli impegni scolastici. Il vantaggio? Non arrostire in una vuota città ma soggiornare al sole di qualche bella località marittima. Poi il cambiamento delle abitudini, l’arrivo di nuove tendenze, l’emancipazione femminile che contestava il ruolo di donna-mamma-massaia anche durante l’epoca delle vacanze, hanno prodotto una crisi profonda su quello che era considerato un vero modus vivendi. Da allora in poi ed anche grazie alle evoluzioni di destinazioni che man mano si sono alternate nel gusto degli italiani, tante sono state le mete che hanno visto migliaia di nostri turisti, battere spiagge, città d’arte, montagne e luoghi ameni.

In questi ultimi anni c’è stata una evidente contrazione delle richieste per via di una situazione congiunturale non certo favorevole a tutte quelle spese che possono essere considerate non essenziali come le vacanze appunto. Nonostante tutto, lo scorso anno sono stati oltre 63 milioni i viaggi effettuati dagli italiani, con una contrazione di oltre il 19% rispetto all’anno 2012. Le destinazioni preferite sono risultate essere Spagna e Francia nel breve raggio e gli Stati Uniti per le mete più lontane.

Dati a partee, la preferenza degli italiani va ad una serie di località: il Mar Rosso tiene banco per via dell’economicità dei costi, l’alto standard delle sue strutture in ogni mese dell’anno, le spiagge bianchissime ed un mare meraviglioso. Le isole della Grecia restano appannaggio di un turismo informale che non rinuncia alla bellezza del mare oltre all'offerta culturale. I giovani continuano ad amare le sempreverdi isole Baleari, tornate ultimamente alla ribalta. Anche le crociere da alcune stagioni hanno assunto un ruolo determinante nel panorama dei viaggi: veri e propri hotel di lusso che offrono divertimento, buona cucina e possibilità di fare nuove amicizie approfittando di scenari che mutano ogni giorno. I viaggi esotici sono sempre quelli sognati da tutti coloro che amano l’iconografia di palme verdissime che si affacciano su un meraviglioso mare cristallino lambito da bianchissimi litorali: in particolare gli italiani amano le piccole Maldive, le esclusive Seychelles e le atmosfere caraibiche che si trovano a Cuba e a Santo Domingo.

Dati ufficiali sulle vacanze

Alcuni dati relativi agli anni passati che descrivono bene le abitudini degli italiani in vacanza: